ⓘ Nauders è sito a 5 km dal passo di Resia e dal confine italiano, nellalta Valle dellInn. Il comune si trova a 1 394 m s.l.m. e si estende per 90.18 km². Il terr ..

                                     

ⓘ Nauders

Nauders è sito a 5 km dal passo di Resia e dal confine italiano, nellalta Valle dellInn. Il comune si trova a 1 394 m s.l.m. e si estende per 90.18 km². Il territorio comunale confina sia con lItalia sia con la Svizzera; lungo la sua valle scorre il rio Gamor. Il comune costituisce un punto di collegamento tra Austria, Italia e Svizzera: dista 31 km da Serfaus, 28 da Malles Venosta e 26 da Scuol.

                                     

1. Storia

Il paese fu unimportante stazione doganale lungo la Via Claudia Augusta già in epoca romana; nel II secolo è citato con il nome di "Inutrium". Compreso nella provincia romana della Rezia, rimase unito alla diocesi di Coira fino al 1919; amministrativamente era compreso nel comitato di Venosta dal XII secolo contea del Tirolo e pertanto fu compreso nella marca di Trento 776 e nel principato di Trento dal 1028 per poi seguire le sorti della signoria tirolese. Il dialetto romancio vallader si è conservato a lungo parzialmente fino al XVIII secolo. È lunico comune appartenente alla Val Venosta anche se non geograficamente rimasto sotto sovranità austriaca dopo lannessione dellAlto Adige allItalia nel 1919. Secondo il censimento del 1880, nel distretto giudiziario di Nodrio vi erano ancora 8 italiani/romanci.

                                     

2. Monumenti e luoghi dinteresse

  • Il Finstermünz è un passaggio fortificato con funzione di dogana sul fiume Inn.
  • Il forte Nauders Strassensperre Nauders è uno dei pochi forti austro-ungarici ancora completamente intatti.
  • Il castello di Nauders Schloss Naudersberg si trova nel centro del paese.
                                     

3. Sport

Stazione sciistica, è attrezzata con piste di sci alpino sul Bergkastelspitze; ha ospitato tra laltro varie tappe della Coppa Europa e i Campionati austriaci 2005. Nauders è protagonista, insieme alle stazioni del passo di Resia e di Vallelunga di Curon Venosta in territorio italiano, di un progetto di integrazione transfrontaliera.