ⓘ Chris Killip è un fotografo inglese. È un fotografo del Manx che ha lavorato all’Università di Harvard a Cambridge, dal 1991 al 2017, come professore di studi v ..

                                     

ⓘ Chris Killip

Chris Killip è un fotografo inglese.

È un fotografo del Manx che ha lavorato all’Università di Harvard a Cambridge, dal 1991 al 2017, come professore di studi visivi e ambientali. Killip è molto conosciuto per le sue immagini realistiche in bianco e nero di persone e luoghi. Ha ricevuto numerosi premi, compreso lHenry Cartier-Bresson Award per In Flagrante. Ha esposto in tutto il mondo, scritto a lungo, è apparso in televisione e in radio e ha curato molte mostre.

                                     

1. Biografia

Christopher David Killip è nato a Douglas, Isola di Man e nel 1964 si è trasferito a Londra dove ha lavorato come assistente del fotografo pubblicitario Adrian Flowers. Presto divenne libero professionista, ma nel 1969 interruppe il suo lavoro commerciale per concentrarsi sulla propria fotografia. Il lavoro di questo periodo fu infine pubblicato dall’Arts Council come Isle of man: a book about the Manx nel 1980 con un testo di John Berger. Nel 1974 è stato incaricato di fotografare Bury St. Edmunds e Huddersfield e nel 1975 vinse una borsa di studio di 2 anni dalla Northern Arts per fotografare il nord-est dell’Inghilterra; Creative Camera ha dedicato l’intero numero del maggio 1977 a questo lavoro. Nel 1977 Killip divenne fondatore, curatore di mostre e consulente presso la Side Gallery di Newcastle e lavorò come direttore per 18 mesi. Ha prodotto una serie di lavori dalle sue fotografie del nosrd-est dell’Inghilterra, pubblicate nel 1988 come In Flagrante con un testo di John Berger e Sylvia Grant. Queste immagini in bianco e nero, per lo più realizzate su fil 4x5’’, sono ora riconosciuto come tra le più importanti registrazioni visive della vita in Gran Bretagna negli anni ’80. Gerry Badger descrive le fotografie come" prese da un punto di vista che si opponeva a tutto ciò che Thatcher rappresentava”, e il libro come" sulla comunità”," un oscuro viaggio pessimista”. Il libro "In flagrante" è stato ben accolto con la sua pubblicazione nel 1988, ma il tipo di documentazione in bianco e nero di Killip della sottoclasse stava andando di moda rapidamente in Gran Bretagna, poiché i fotografi usavano il colore per mostrare il consumismo e per scopi consapevolmente ed esplicitamente artistici. In Flagrante è stato riprodotto nel febbraio 2009 in uno dei Books on books di Errata Editions. In una recensione di questa riproduzione, Robert Ayers descrive l’originale come" uno dei più grandi libri di fotografia mai pubblicati”. Nel 1988 Killip fu incaricato da Pirelli UK di fotografare la sua fabbrica di pneumatici a Burton; un accordo su questo fu raggiunto nell’aprile dell’anno successivo, dopo di che Killip iniziò a lavorare. Tentando di utilizzare la luce disponibile in una fabbrica buia in cui si lavorava su un prodotto nero, inizialmente non ebbe successo, ma a giugno passò al flash e ad una fotocamera di grande formato e lo fotografò per altri tre mesi. L’opera fu esposta al Victoria and Albert Museum Londra nel settembre 1989; è stato pubblicato in forma di libro da Ute Eskildsen/Steidl nel 2007. Dal 1992 al 2004, Killip ha fotografato pellegrinaggi e altre scene nell’Irlanda rurale. Il risultato è stato pubblicato nel 2009 da Thames & Hudson come Here comes everybody. Arbeit/work è stato pubblicato da Steidl nel 2012 per accompagnare la mostra retrospettiva di Killip al Museum Folkwang, Essen.

                                     

2.1. Esibizioni Da solista

  • "Chris Killip Retrospective", Palais de Tokyo Paris, 1991
  • "Working at Pirelli", Victoria and Albert Museum London, 1990
  • Art Institute of Chicago, 1986
  • "In Flagrante", Victoria and Albert Museum London and subsequent tour of Europe, 1988
  • "Chris Killip Photographs 1971–96", Manx Museum Douglas 1997
  • "Seacoal", Side Gallery Newcastle and subsequent tour, 1984
  • Now then: Chris Killip and the making of In Flagrante, J. Paul Getty Museum, Los Angeles, 2017
  • "Les rencontres dArles" festival, France.
  • "The Last Art Show", Jarrow Bede Gallery Jarrow, 1996. Photographs of Jarrow.
  • "Another Country", Serpentine Gallery London. Photographs of northeast England by Killip and Graham Smith, 1985
  • "Chris Killip: Sixty Photographs", Old Post Office Berlin, 2000
                                     

2.2. Esibizioni Di gruppo

  • "Facts of Life / British Documentary Photography". Photomonth, National Museum, Kraków, August–November 2010. British photography 1974–1997.
  • "No Such Thing as Society: Photography in Britain 1968–1987", Hayward Gallery London, Ujazdów Castle Warsaw, Tullie House Carlisle and Aberystwyth Arts Centre Aberystwyth
                                     

3. Pubblicazioni

  • Isle of Man TT Races 1971. Southport: Café Royal, 2018. Edition of 500 copies. A zine.
  • Pirelli Work. Göttingen: Steidl, 2007. ISBN 3-86521-317-0.
  • In Flagrante. London: Secker & Warburg, 1988. ISBN 0-436-23358-4 hardback; ISBN 0-436-23356-8 paperback. Text by John Berger and Sylvia Grant.
  • Isle of Man Revisited. Göttingen: Steidl, 2015. ISBN 978-3-86930-959-0. A second, expanded edition of Isle of Man: A Book about the Manx.
  • Books on Books 4. New York: Errata Editions, 2009. ISBN 978-1-935004-06-6. Reduced-size facsimile of the book of 1988, with an essay by Gerry Badger.
  • The Isle of Man. New York: Witkin Gallery, 1973. Portfolio.
  • "Chris Killip Photographs 1975–1976 in the North East". Creative Camera, May 1977.
  • Seacoal. Göttingen: Steidl, 2011. ISBN 3-86930-256-9.
  • Here Comes Everybody: Chris Killips Irish Photographs. London: Thames & Hudson, 2009. ISBN 978-0-500-54365-8.
  • Vague à lâme. Paris: Nathan, 1988. Text in French.
  • The Station. London: Ponybox. ISBN 9781999668709. 32-page tabloid newsprint publication.
  • Chris Killip 55. London: Phaidon, 2001. ISBN 0-7148-4028-9. Text by Gerry Badger.
  • The Last Ships. London: Ponybox. ISBN 9781999668716. 28-page tabloid newsprint publication.
  • Huddersfield 1974. Southport: Café Royal, 2019. Edition of 500 copies. A zine.
  • Isle of Man: A Book about the Manx. London: Arts Council of Great Britain, 1980. Distributed by Zwemmer. ISBN 0-7287-0187-1 hardback; ISBN 0-7287-0186-3 paperback. Under the name Christopher Killip. With text by Killip and John Berger and quotations from various older sources.
  • Arbeit / Work. Essen: Museum Folkwang; Göttingen: Steidl, 2012. ISBN 978-3-86930-457-1. Text in German and English.
  • Skinningrove. London: Ponybox. ISBN 9781999668730. 32-page tabloid newsprint publication.
  • Books on Books 4. New York: Errata Editions, 2014. ISBN 978-1-935004-39-4.
  • Chris Killip: In Flagrante.
  • Askam-in-Furness 1982. Southport: Café Royal, 2017. Edition of 500 copies. A zine.
  • In Flagrante Two. Göttingen: Steidl, 2016. ISBN 978-3-86930-960-6. A second, larger-format edition of the photographs constituting the 1988 book, with two extra photographs.
  • Portraits. London: Ponybox. ISBN 9781999668723. 32-page tabloid newsprint publication.