ⓘ Casale Nuovo, Nocera Inferiore. Il Casale Nuovo o Casalenuovo, è un antico rione di Nocera Inferiore. Con i rioni del Casale del Pozzo e di Capocasale, forma il ..

                                     

ⓘ Casale Nuovo (Nocera Inferiore)

Il Casale Nuovo o Casalenuovo, è un antico rione di Nocera Inferiore. Con i rioni del Casale del Pozzo e di Capocasale, forma il quartiere di Capocasale, è inoltre parte anche del quartiere Storico. È detto Nuovo per la più recente fondazione, rispetto ai due ancestrali casali.

                                     

1. Geografia

Dei Tre Casali, è quello a nord, essendo tra laltro lunico a non essersi direttamente formato lungo il Corso Vecchio andando verso il monte, ma nasce da una propaggine del rione Marrata. Si sviluppa lungo le vie Gambardella, Vecchio Macello e Buonoscontro, confinando col rione Pino Secco.

                                     

2. Storia

Anticamente, in unarea di pertinenza dellattuale rione, sorgeva lancestrale chiesa di Santa Maria delle Pastine, oggi inglobata dai caseggiati. È tuttavia nel XVI secolo, quando alla nascita dellUniversità Tre Casali, da una propaggine della Marrata, venne eretta una chiesa dedicata al culto di Caterina da Siena in seguito dedicato alla Madonna del Buon Consiglio, il caseggiato che poi si andrà a formare intorno ad essa, verrà definito Casale, con laggiunta dellappellativo Nuovo per distinguerlo anche cronologicamente dallaltro Casale. Lo stesso Casale, finì per assoggettare idealmente la Marrata. Parte dellUniversità di San Matteo Tre Casali nel XVIII secolo e poi di Nocera San Matteo, dal 1851 è parte del comune di Nocera Inferiore. Nel dopoguerra subì grandi modifiche, agglomerando anche parte del caseggiato della vicina stazione ferroviaria. Formatosi lungo lasse del cosiddetto corso vecchio, occupò la via commercialmente più interessante permettendo lo sviluppo di famiglie ricche come i Baldini, i Longobardi ed i Boffardi.

A partire dallinizio degli anni 2000, il rione, come tutti gli altri nellarea del Corso vecchio, è stato oggetto di unimponente opera di recupero da parte dellamministrazione locale.

                                     

3. La Chiesa della Madonna del Buon Consiglio

Sorta tra il XVI ed il XVII secolo, fu dedicata inizialmente solo al culto di Santa Caterina. La struttura presenta una sola navata centrale, con un altare. Inoltre presenta diversi manufatti depoca tra quali le statue di Santa Caterina e SantAlfonso Maria de Liguori e quadri di pregevole fattura, come quello della Madonna del Buon Consiglio. Tutto il casale celebra le festività della vergine, nella piazzetta a ridosso della stazione, ogni metà del mese di giugno.

                                     

4. I cortili

Come gli altri casali, anche qui ritroviamo nomi dialettali ai cortili come quello de Gravunari o quello de Zicchinetti.

Questo casale ha la peculiarità, come il vicino Casale del Pozzo, di aver disposto anticamente di un forno per ogni cortile, ad uso prettamente panificatorio.

                                     

5. Cultura

Il rione è interessato dalle tradizionali usanze del 12 dicembre falò di Santa Lucia e del 14 agosto culto della Vergine di Materdomini. Storicamente, come tutta le aree dellantica Universitas Trium Casalium è legata al culto di San Rocco del Casale del Pozzo.

Di rilievo anche lusanza di incendiare leffigie del Carnevalone.

O Palo e sapone

Ogni 1º maggio, nella piazzetta del rione, sita a ridosso dellattuale stazione ferroviaria in zona Pino Secco, si tiene il tradizionale Palo della Cuccagna o Palo e sapone. La tradizione è molto antica: al centro della piazzetta viene posto un palo, cosparso di cera e sapone, in cima ad esso è legato un "premio" composto da prelibatezze locali. Gruppi di 5/6 elementi, provenienti dai casali della città, si sfidano nel raggiungere la cima del palo, aiutandosi come torre umana, nel tentativo di raggiungere il premio alla cima del palo. Contestualmente, nello stesso luogo un restante gruppo si sfida anche al tiro della fune.